attendi...
MARGHERITAPELUSO.COM
Premio alla Modicanità 2019
Premio alla Modicanità 2019

Durante la 35^ edizione del Premio alla Modicanità 2019 tra i cinque i premiati di diversi settori, dall’impresa all’arte, dall’artigianato di nicchia all’enogastronomia, figura anche Margherita Peluso.

I talenti selezionati per il premio alla modicanità

Tra i premiati, quindi:

  • Simona Iemmolo, musicista di gran talento e primo contrabbasso dell’accademia Santa Cecilia di Roma, che ha ricevuto il premio da Tonino Cannata, soprintendente della Fondazione Teatro Garibaldi;
  • Alessandro Di Rosa, artista del vetro e creatore di piatti per grandi chef internazionali, che ha ricevuto il premio dalla tenente Giulia Intrisano, comandante della Guardia di Finanza di Modica;
  • Margherita Peluso, attrice di teatro e di cinema, a consegnarle il premio il capitano Francesco Ferrante, comandate la compagnia carabinieri di Modica;
  • lo chef internazionale Peppe Barone è stato premiato dal giornalista Marco Sammito, componente la giuria del “Premio alla Modicanità 2019”
  • l’assessore alla Cultura del Comune di Modica, Maria Monisteri ha consegnato il premio a Nino Scivoletto, direttore del Consorzio di Tutela del cioccolato artigianale di Modica.

Una serata all'insegna dell'arte

La serata di gala ha permesso anche molte esibizioni artistiche di grande livello, come:

  • il canto di una giovanissima e talentuosa, Alessia Giannì;
  • l’interpretazione di un’aria difficile come quella della “Regina della Notte” di Mozart della brava soprano Sofia Minauda accompagnata al pianoforte dal maestro Gianluca Abbate;
  • il balletto classico e moderno degli allievi del Centro internazionale di Danza del duo Stoyanov- Cicero,
  • la musica Gospel con l’Hallelujah di Leonard Cohen interpretata dai cantori dell’Accademia del Musical “Gli Armonici” di Elvira Mazza;
  • il giovane e talentuoso quartetto di sax presentato da Loredana Vernuccio del Liceo Musicale di Modica,
  • l’esibizione al pianoforte del maestro e compositore Sergio Carrubba
  • una performance di Margherita Peluso che ha dato prova della sua preparazione artistica interpretando Io,Marta un brevissimo monologo dedicato alla musa di Luigi Pirandello, Marta Abba.


---

Margherita Peluso is one of the Modicanità Award winner in 2019.

The talents selected for the modicanità award

Here are the winners:

  • Simona Iemmolo, highly talented musician who received the award from Tonino Cannata, superintendent of the Garibaldi Theater Foundation;
  • Alessandro Di Rosa, glass artist and creator for great international chefs, who received the award from Lieutenant Giulia Intrisano, commander of the Guardia di Finanza di Modica;
  • Margherita Peluso, theater and cinema actress, who received the prize from the captain Francesco Ferrante, the head of carabinieri of Modica;
  • the international chef Peppe Barone awarded by the journalist Marco Sammito, member of the jury of the "Premio alla Modicanità 2019" the Councilor for Culture of the Municipality of Modica,
  • Maria Monisteri gave the award to Nino Scivoletto, director of the Consortium for the Protection of Artisan Chocolate of Modica.

An evening dedicated to art

The gala evening also allowed many high-level artistic performances, such as:

  • Alessia Giannì's music;
  • the interpretation of Mozart's "Queen of the Night" by the soprano Sofia Minauda and the pianist Gianluca Abbate;
  • the classical and modern ballet of the students of the International Dance Center of the Stoyanov-Cicero duo,
  • Gospel music and Leonard Cohen's Hallelujah interpreted by the singers of the Academy of Musical “Gli Armonici” by Elvira Mazza;
  • the young and talented sax quartet presented by Loredana Vernuccio of the Liceo Musicale di Modica,
  • the piano performance of Sergio Carrubba
  • Io, Marta, a performance by Margherita Peluso dedicated to Luigi Pirandello's muse, Marta Abba.
CREDITS

RTM news

LOCATION

Modica

“Margherita Peluso keep the atmosphere wonderfully intense with interrogations and psychological pressure of the growing involvement of the public in the drama.”
Elf
;